Ieri sera è andata in onda la prima puntata del reality L’sola di Adamo ed Eva, su Deejay Tv, canale 9 del digitale terrestre.

Alla conduzione del programma, Vladimir Luxuria e come partecipanti, un gruppo misto di uomini e donne, completamente nudi, senza abiti né social media, alla ricerca della propria anima gemella.

Lo show, prodotto da Endemol, è già un successo in ben 9 paesi e adesso è il turno dell’Italia. Ma vediamo chi sono i concorrenti:

  • Giovanni John Vitale, 30 anni, camionista di Napoli, bel fisico. Il tipico piacione che fa strage di donne.
  • Irene Ratti, 34 anni, di Tortona. Istruttrice di cross-fit, in passato ha avuto un’unica importante storia d’amore che però non è andata a finire come sperava.
  • Emanuele Guarnieri, 31 anni, di Roma, fa il magazziniere. Ha vissuto una relazione di cinque anni con una ragazza che l’ha fatto soffrire molto e adesso dice di volersi lasciare tutto alle spalle.
  • Polina Kochelenko, 29 anni di Torino. Studia giurisprudenza ed ha una passione per i cani. Nel tempo libero, fa l’educatrice cinofila ed è alla ricerca dell’amore.
  • Stefano La Cava, 26 anni, Dj di Milano. Col lavoro che fa di certo non gli mancano divertimento e ragazze tutti i giorni, ma adesso ha detto basta. Vuole vivere una vera storia d’amore.
  • Charles Kpaneman, 28 anni, originario della Costa D’Avorio. Adesso vive a Milano dove fa l’insegnante di danza ed è un inguaribile romantico.

Una concorrente si è posta molti problemi perché di lavoro fa l’educatrice: in Italia il naturismo è percepito ancora come peccaminoso, auspico che arrivi una legge per regolare quello che potrebbe essere una risorsa per il turismo” ci ha raccontato Vladimir durante un’intervista, ecco perché la scelta della location è ricaduta su un’isola croata.

In Croazia non rischi che arrivi la polizia. Qui si fanno le cose all’italiana, si fa ma non si dice. Esistono delle spiagge, da Capocotta alla pineta di Ravenna, ma potenzialmente tutte le persone potrebbero essere sanzionate. Per questo penso che serva una regolamentazione, anche per questioni turistiche: ci sono moltissimi tedeschi e austriaci, amanti del genere, che sono costretti ad andare in posti come la Croazia, dove è legale.”

La strada in Italia è ancora lunga e non ci stupiremmo se nelle prossime ore venissero sollevate polemiche sulla natura del programma. Per il momento, a noi non resta che goderci i contenuti “coraggiosi” di questa nuova trasmissione, sperando che non venga subito censurata. Restate collegati!

Cosa ne pensi? Lascia un commento