Dopo la notizia della falsa morte di Paolo Bonolis, il conduttore televisivo è più in forma che mai.

Ora sta preparando una nuova avventura televisiva sulle reti Mediaset, come di consueto: andrà in onda mercoledì 3 giugno in prima serata su Canale 5, infatti, l’anteprima televisiva della stagione lirica areniana con Arena di Verona 2015-Lo spettacolo sta per iniziare.

Per la prima volta il programma non andrà in onda su Rai1 e il conduttore non sarà Antonella Clerici, evidentemente, ma lo stesso Paolo Bonolis. Una serata dedicata alla grande musica live, in particolare al bel canto, al melodramma, a quelle romanze ed arie straordinarie che hanno creato il mito areniano e anche alla storia della più grande musica rock e pop di tutti i tempi.

Evento musicale in piena regola, nell’ambito di un’atmosfera sobria e leggera. Un concerto, per certi versi, alternativo. Spazio, dunque, ai momenti più suggestivi delle opere del Festival areniano 2015 nelle loro sontuose rappresentazioni, come Nabucco, Aida, Tosca, Il barbiere di Siviglia, Romeo et Juliette e Carmina Burana. Guest star della serata la leggenda del rock mondiale Brian May, fondatore dei Queen, che con Kerry Ellis eseguirà i più grandi successi della storica band inglese, accompagnato dall’orchestra e dal coro dell’Arena.

Nina Zilli interpreterà Back to black dell’indimenticabile Amy Winehouse, mentre il soprano Jessica Nuccio proporrà la suggestiva Memory dal musical Cats. Grande protagonista l’Orchestra areniana e i suoi 101 musicisti, diretti, per le parti d’opera, dal maestro Andrea Battistoni, e, per le parti pop, rock e jazz, dal maestro Peppe Vessicchio. Con loro 157 artisti del Coro, 40 ballerini e le masse artistiche areniane. Oltre 200 artisti nei loro splendidi costumi. Dopo la “morte”, la vita. Paolo Bonolis risorge.

Cosa ne pensi? Lascia un commento