Boobs and Bloomers propone una linea di lingerie per bambine, che non è stata esente da critiche, soprattutto da parte dei genitori che vogliono lasciare intatta, finché possibile, l’innocenza delle proprie figlie.

Come potete notare dalle foto presenti in questo articolo, l’azienda ha realizzato dei reggiseni imbottiti per bambine che, di certo, non servono a ragazzine di nove o dieci anni. Le bambine, infatti, non devono provocare i propri coetanei e, pertanto, non necessitano di lingerie simile a quella che indosserebbe una donna adulta. Queste sono le critiche mosse al marchio che, letteralmente, e in italiano, si chiama “Tette e Mutandine”, dicitura che di infantile non ha proprio nulla.

La linea di intimo realizzata da Boobs and Bloomers è in vendita anche nel nostro paese: slip, reggiseni che vanno decisamnete a destabilizzare l’idea di purezza e dolcezza che si associa alle bambine e che dona loro un aspetto più sensuale e per niente confacente la loro età.

Il brand, per tali motivi, è stato accusato di incitare alla pedofilia. Le modelle, infatti, sono fotografate in pose ammiccanti, mentre indossano lingerie adatta decisamente a ragazze più grandi. In rete, già sono insorte le petizioni, affinché l’azienda smetta di produrre questi completini intimi imbottiti per bambine.

<

Cosa ne pensi? Lascia un commento