Fedez vs Jovanotti. Stavolta non è una sfida di canto, o meglio, di rap, ma si tratta di una disputa dialettica. Ancora meglio: social. Polemiche alimentate, in buona sostanza, dall’intervista che Jovanotti ha rilasciato, qualche sera fa, al programma serale in onda su Raitre Ballarò.

Queste le sue parole: “Non mi piace l’orizzonte di Salvini, il mio orizzonte è la società multiculturale. A me piace l’Europa, la moneta unica. Io vorrei una moneta unica mondiale”. La risposta del politico della Lega Nord, ospite nella stessa trasmissione, non si è fatta attendere in tal senso: “Mi piacciono tante canzoni di Jovanotti. Non mi piace il suo progetto di Minestrone Unico Mondiale, senza gusto”. A sua volta, Jovanotti ha replicato via Twitter“E’ bello avere idee ed orizzonti diversi, ti rispetto e ti trovo forte nell’esposizione delle tue. Che le idee danzino è bene”.

Non l’avesse mai fatto. Nella discussione ci è entrato anche il rapper Fedez, noto ai più per aver anche composto una canzone per il Movimento 5 stelle. Questo il suo tweet in merito: “Quando dici “forte nell’esposizione” cosa intendi? Gli insulti razzisti e la xenofobia? Forti sono forti eh, danzarci anche no”. Il pensiero sostanziale di Fedez è che Jovanotti sia stato troppo buono con le derive razziste e xenofobe inerenti il pensiero di Salvini, con le quali non bisogna assolutamente danzare, per l’appunto. Questa la risposta del Jova: “ciao! razzismo non è idea ma mostruosità (e anche reato). mi riferisco alle idee (europa e euro) sulle quali non sono d’accordo”. Battaglie 2.0, a colpi di social.

Cosa ne pensi? Lascia un commento