Fiorentina 3-5-2 1 Neto 40 Tomovic 2 Gonzalo Rodriguez 15 Savic 11 Cuadrado 10 Aquilani 7 Pizarro 20 Borja Valero 23 Pasqual 38 Gomez 49 Rossi.

Catania 4-2-3-1 21 Andujar 22 Alvarez 6 Legrottaglie 3 Spolli 18 Monzon 13 Izco 7 Tachtsisdis 19 Castro 28 Barrientos 11 Leto 9 Bergessio.

Tocca alla Fiorentina, complice la trasferta in Svizzera per il playoff di Europa League, chiudere la prima giornata. Stasera al Franchi saranno in 30 mila per l’esordio nel campionato italiano di Mario Gomez. Ma è Adem Ljajic a rovinare la vigilia viola. Vincenzo Montella, che lo ha rigenerato dopo il match di pugilato con Delio Rossi, alza la voce. Non lo aveva quasi mai fatto a Firenze, ma stavolta ha perso proprio la pazienza. «Questa situazione mi ha stufato. Ljajic la scorsa stagione qualcosa ha dimostrato, ma anche ricevuto vicinanza dalla società, sostegno dai compagni, considerazione dall’allenatore. Ora non ho più né voglia, né tempo di aspettarlo anche perché non è sereno », dice il tecnico che si sente tradito dal giovane serbo. Montella gli aveva consigliato di restare, almeno un altro anno, per completare il processo di crescita. Ljajic, invece, pare orientato a rifiutare il nuovo contratto messo sul piatto dalla Fiorentina. Può darsi che l’attaccante oggi parli con Andrea Della Valle, in ogni caso la storia è all’epilogo: tra stasera (dopo la partita) e domani ci sarà l’incontro definitivo. Se, come ormai pare certo, non ci fosse accordo, il club dei Della Valle lo metterà sul mercato. La Roma, ceduto Lamela al Tottenham, è pronta a prenderlo. In corsa anche l’Atletico Madrid, ma nell’ombra c’è sempre il Milan, la squadra preferita dal giocatore che stasera andrà in panchina. I soldi, oltre 10 milioni, saranno reinvestiti. Sul giovane centravanti Rebic? «È un grandissimo giocatore, ma ci sono altri ruoli da coprire». Magari un portiere, forse un centrocampista con le caratteristiche di Pizarro. Il caso Ljajic non deve distrarre la Fiorentina: stasera debutterà in campionato con il Catania e giovedì, sempre al Franchi, cercherà contro il Grasshoppers la qualificazione ai gironi dell’Europa League. «Pensiamo a una partita per volta. Il Catania è pericoloso e noi non siamo ancora quelli dell’anno scorso», dice l’allenatore che confida di recuperare Pizarro. Ma gli occhi di tutti saranno su Mario Gomez: i tifosi si augurano che condisca l’esordio con i suoi primi gol fiorentini.

Tv: ore 20.45 Sky Sport 1, Sky Supercalcio, Mediaset Premium Calcio

Cosa ne pensi? Lascia un commento