Ecco per voi le anticipazioni di Centovetrine per la prossima settimana che va dal 27 al 31 maggio. Continuano gli intrighi nella soap tutta italiana ambientata a San Giusto Canavese che ancora una volta regalerà agli affezionati telespettatori grande suspence.

A partire dalla situazione di Jacopo Castelli, prima ingiustamente rinchiuso in carcere e adesso ancora alle prese con “qualcuno” che sta tramando alle sue spalle nel tentativo di incastrarlo. Il giovane Castelli però è disposto a tutto pur di dimostrare la sua innocenza e per questo rifiuta di patteggiare: significherebbe ammettere di essere colpevole. Jacopo però commette un errore: per paura di essere nuovamente rinchiuso dietro le sbarre fugge all’estero e diventa ufficialmente un latitante. Viola litiga furiosamente con Brando e per sfogarsi esce di casa e decide di passare una serata in discoteca: Damiano la incontra e la controlla per evitare che possa fare qualche stupidaggine. La Castelli passa la notte da Damiano e la mattina, quando si sveglia, decide di affrontare Brando una volta per tutte. Ma pr la giovane Castelli ecco che arriva anche un’altra questione da risolvere: Jacopo infatti la contatta dall’estero chiedendole aiuto e lei decide ovviamente di aiutare il fratello all’insaputa della famiglia. Continuano intanto i dissapori tra Laura e Sebastian nonostante l’imprenditore stia facendo di tutto per riconquistare la fiducia della moglie. Ma non ci riesce. Laura gli confessa che lo ha sposato solo per fare un dispetto a Margot ma che non vuole avere niente a che fare con lui.

► ANTICIPAZIONI CENTOVETRINE: CHI SONO I NUOVI PERSONAGGI

Intanto lo strano rapporto tra Carol Grimani e Vinicio Corradi incuriosisce molto Margot che comincia a chiedere informazioni in giro per scoprire quale legame unisce i due. Nel frattempo Carol decide di rientrare nel consiglio d’amministrazione della holding, come le aveva chiesto Sebastian. Insomma gli intrecci non mancheranno nella prossima settimana di Centovetrine. L’appuntamento è per lunedì 27.

Cosa ne pensi? Lascia un commento