Ai microfoni di Radio Anch’io lo Sportl’ex portiere della Lazio Felice Puliciha parlato della stracittadina in programma stasera: “Il derby è più importante per la Lazio, che può avvicinarsi al Milan ed ambire ancora al terzo posto. Ha già conquistato la finale di Coppa Italia ed i quarti di finale di Europa League, la sua stagione è già importante: la Roma deve almeno togliersi una soddisfazione stagionale. Petkovic ha sempre riconosciuto le responsabilità della squadra più che degli arbitri, con la sua personalità sa come fare affrontare la partita alla Lazio. Stasera saranno molto motivati, sarà un grande derby anche perchè la città se lo merita”.

Derby che potrebbe lanciare la Lazio al quarto posto in caso di vittoria…

“E’ il minimo che può fare, provare ad approfittare dei passi falsi delle altre per continuare questo sogno rimonta. Tra le due ha più da perdere la Lazio che lotta su tre fronti e teoricamente può centrarli tutti e tre. Il terzo posto è l’obiettivo più difficile perchè ha davanti il Milan e poi dovrebbe vincerle tutte da qui alla fine. Ma finchè la matematica lo consente vale la pena provarci. Un ottimo risultato nel derby potrebbe darti la forza morale e fisica di andare avanti fino alla fine su tutti e tre i fronti. Il derby però è una gara che non si può prevedere perché puoi perderla anche se hai i favori del pronostico”.

Petkovic dovrà anche pensare al match di ritorno di Europa League, il rischio è che la squadra su tre competizioni debba pagare qualcosa in termini di energie?
“Il discorso è relativo. Dovrebbe essere cosi nel momento in cui le competizioni ravvicinate non consentirebbero un recupero ottimale ma orami hai la preparazione nelle gambe e non vedrei problemi. Bastano 8 ore di sonno prolungato e tutto torna come prima”.

Il derby è sempre difficile da pronosticare, ma secondo lei la Lazio come può vincerla questa gara?“E’ una gara di ritorno di un derby dove purtroppo non conosci la squadra avversaria. Il numero di componenti della rosa sono uguali mentre il tecnico è cambiato e non hai più gli stessi riferimenti che hai avuto all’andata. Quindi non sai come proporti. Certamente un minimo di prudenza all’inizio bisogna averla. Bisognerebbe fare uscire la Roma e poi attaccare in contropiede visto che la Lazio ha ottimi interpreti nel rovesciare l’azione e far male in velocità”.

Roma ( 3 – 4 -1 -2 )
Stekelenburg; Marquinhos, Burdisso, Castan;
Torosidis, Bradley, De Rossi, Marquinho; Pjanic; Lamela, Totti.
All. Andreazzoli.
Lazio (4 -1 – 4 -1 )
Marchetti; Gonzalez, Biava, Cana, Radu; Ledesma;
Candreva, Onazi, Hernanes, Lulic; Klose.
All. Petkovic.
ARBITRO Mazzoleni di Bergamo.
IN TV Alle 20,45 su Sky Sport 1
HD, Sky Calcio 1 HD, Premium Calcio e Premium Calcio HD.

Cosa ne pensi? Lascia un commento