Tra poche ore andrà in scena allo stadio Olimpico il match tra la Roma e il Parma di Roberto Donadoni. Come di consueto, Vocegiallorossa.itvi propone i duelli che decideranno l’incontro OSVALDO – PALETTA – Andreazzoli potrebbe riproporre dal primo minuto l’italo argentino, che sta attraversando un periodo molto delicato e che avrebbe bisogno di un gol per sbloccarsi. Davanti ai suoi tifosi, Osvaldo avrebbe l’occasione di riscattarsi. Il Parma adotterà una difesa a tre guidata da Gabriel Paletta, con l’argentino bravo sui colpi di testa e nella marcatura. Il giocatore ducale è certamente un buon centrale, forse sottovalutato, e servirà l’Osvaldo dei mesi scorsi per avere la meglio. L’ex Fiorentina dovrà tornare a mostrare quell’aggressività e quella determinazione che gli avevano permesso di essere amato dai suoi tifosi.

MARQUINHO – ROSI – Il brasiliano affronterà una vecchia conoscenza della Roma. Aleandro Rosi si è ritagliato uno spazio importante nel Parma grazie alle sue capacità fisiche e di inserimento. A livello difensivo, però, ogni tanto concede qualcosa e l’ex Fluminense, rigenerato dalla cura Andreazzoli, potrà metterlo in seria difficoltà.

BURDISSO – BIABIANY – L’attaccante del Parma ha nella rapidità una delle sue doti migliori e cercherà di sfruttarla puntando i difensori meno veloci della retroguardia della Roma. Questo il motivo per cui Burdisso potrebbe lasciare il posto a Piris, certamente più rapido. Qualora giocasse l’argentino, invece, Biabiany cercherà di puntarlo spesso in contropiede e l’ex centrale dell’Inter dovrà essere molto bravo a tentare l’anticipo senza farsi puntare in velocità.

Cosa ne pensi? Lascia un commento