Dramma nel dramma a Londra: due giovani fidanzati italiani Marco Gottardi e Gloria Trevisan risultano ancora dispersi dopo il disastroso incendio della Glenfell Tower, dove vivevano da poco tempo dopo essersi trasferiti nella capitale britannica. I genitori dei due ragazzi hanno parlato con loro al telefono fino all’ultimo momento, quando ormai era troppo tardi per salvarsi da quel rogo che stava distruggendo tutto inesorabilmente e da quel fumo denso e acre che li stava soffocando.

All’inizio sembrava che l’incendio potesse essere domato facilmente e che i soccorritori avessero il tempo per salvare anche gli abitanti dei piani più alti dell’edificio, ma dopo poco tempo il dramma è diventato realtà e le fiamme alte hanno divorato quasi totalmente la struttura senza lasciare più scampo ai residenti. Qualunque fosse la causa scatenante dell’incendio, tutto è andato distrutto in pochissimo tempo e per moltissime persone, tanti i bambini, non c’è stato più scampo.

Le ultime parole di Gloria alla madre sono state: ” Ciao mamma, grazie per tutto quello che mi hai dato”, poi è caduta la linea e da allora per i genitori, i parenti e gli amici della ragazza è cominciato l’incubo, l’angoscia continua di non sapere e di non avere informazioni certe. Nessuno vuole arrendersi e perdere la speranza, ma quelle parole suonano come un addio di una ragazza che ormai sapeva che non poteva fare più niente per salvarsi da quell’inferno.

Anche Marco aveva telefonato a casa quando la torre ha iniziato a bruciare: all’inizio ha cercato di rassicurare i genitori dicendo che i soccorritori stavano già arrivando e che presto sarebbero stati tutti in salvo, ma presto la situazione è precipitata e anche lui ha dovuto arrendersi alla sorte.

I due giovani, entrambi architetti, erano a Londra per migliorare il loro inglese e lavorare e nessuno avrebbe mai potuto immaginare che la loro esperienza formativa si sarebbe conclusa in tragedia.

Cosa ne pensi? Lascia un commento