Come abbiamo già letto negli articoli precedenti sul furto dati e indirizzi email dei vip, le giornaliste Selvaggia Lucarelli e Guia Soncini e il famoso blogger Gianluca Neri (alias Macchianera) sono stati accusati di aver avuto accesso alle caselle postali di alcuni vip, tra cui Mara VenierScarlett JohanssonSandra Bullock e di aver preso 191 foto del compleanno della Canalis, all’epoca fidanzata ancora con George Clooney, che si svolse a Villa Oleandra.

Selvaggia Lucarelli ci tiene a sottolineare di essere “in concorso” solo per un singolo episodio, prendendo bene le distanze dagli altri due imputati e attaccando la collega Soncini.

“Essere associata a Guia Soncini, con cui non ho mai avuto contatti in vita mia, che non perde mai occasione di buttarmi merd* addosso con i suoi amici bulli su twitter (e mica solo a me) e che si difende prendendo a calci nelle palle un inviato senza neanche farsi prima uno shampoo secco, mi addolora molto.”

Ieri 28 settembre, il giudice Stefano Corbetta, dell’undicesima sezione del Tribunale di Milano, ha voluto optare per una ‘riappacificazione’ al di fuori delle aule giudiziarie. Il giudice ha inoltre respinto la richiesta da parte di Emanuele Filiberto di Savoia, di costituirsi come parte civile, data la mancanza di elementi validi da poterne desumere un danno.

I legali delle parti lese hanno riferito al Tribunale, di avere bisogno di tempo, in modo da potersi confrontare con i propri assistiti e trovare un’intesa. Il termine stabilito dal giudice per trovare un accordo è il 19 ottobre.

Cosa ne pensi? Lascia un commento