Chicago P.D. lascia spazio a Transporter 2 nella programmazione delle serie tv di Italia 1.

Morta una serie, se ne fa un’altra. Chicago P.D. ha allietato le serate estive dei telespettatori tra intrighi e casi di matrice poliziesca da risolvere.

Da lunedì 7 settembre, invece, si cambia perché in prima serata sbarca in chiaro la seconda stagione della serie francese, che vedrà anche l’ingresso dell’attrice italiana Violante Placido, la quale vestirà i panni di Caterina Boldieu, ex spia per i servizi segreti francesi che affiancherà sul campo di battaglia il protagonista.

Il telefilm si incentra sulla figura di Frank Martin, interpretato dall’attore Chris Vance, che rappresenta un autentico e discreto “trasportatore” che si occupa di ogni tipo di bene, umano o meno che sia, senza domande o esitazioni.

Mai aprire una consegna: la regola fondamentale di Frank, colui che vanta un addestramento nelle forze speciali ed è specializzato a combattere e sopravvivere.

Il tutto segue il filone cinematografico che ha portato al successo di tre pellicole prodotte dal cineasta francese Luc BessonThe Transporter (2002), Transporter: Extreme (2005) e Transporter 3 (2008).

Conosciamo gli altri personaggi: François Berléand, unico membro del cast su grande schermo a sopravvivere sul piccolo, è ancora l’ispettore di polizia Tarconi di Nizza, complice del protagonista quando egli opera nei parametri della legge.

Juliette Dubois, interpretata dall’attrice Delphine Chanéac, è l’agente dei servizi interni che indaga sull’attività del protagonista e che lo conquisterà con il suo fascino prorompente.

Dieter Hausmann, alias Charly Hübner, è, invece, il confidente di Martin, oltre che meccanico di fiducia che permette al nostro protagonista di svincolarsi anche nelle situazioni più estreme, sfrecciando in lungo e in largo con la sua Audi A8.

Dopo Chicago P.D., è tempo di una nuova serie televisiva sugli schermi di Mediaset. In attesa della terza stagione di Chicago Fire, prossimamente in diretta tv.

In America sono già alla quarta stagione, ma ci sarà modo di rimediare. Serie dopo serie.

Cosa ne pensi? Lascia un commento