Si è spento ieri a Bordighera il batterista dei Matia Bazar Giancarlo Golzi.

L’uomo è stato trovato senza vita nella sua villa, stroncato da un infarto all’età di 63 anni.

Era stato Golzi il fondatore del celebre gruppo Matia Bazar, nel 1975, suonando inizialmente insieme a Piero Cassano, Carlo Marrale, Aldo Stellita e Antonella Ruggiero.

Negli anni la band era cambiata, aveva perso componenti, si era modificata, ma lui era rimasto sempre lì, alla batteria, a tenere in vita quel gruppo musicale che aveva visto nascere.

Golzi era presente anche alle storiche vittorie di Sanremo, avvenute nel 1978 e nel 2002. Era stato presente quando il chitarrista Piero Cassano aveva lasciato la formazione, ed era presente al suo ritorno, nel 1999.

Era presente quando se ne era andata la Ruggiero ed aveva visto cambiare diverse volte la voce femminile del gruppo, passando per Laura ValenteSilvia Mezzanotte, ritornata poi nel 2010 e Roberta Faccani.

Giancarlo Golzi c’era anche quando un altro membro della band,  Aldo Stellita, era stato portato via da un tumore.

Ora è il turno di Golzi di lasciare il suo amato gruppo, stavolta senza speranza di ritorno.

E proprio la collega Antonella Ruggiero lo ricorda con più affetto, dedicandogli delle parole toccanti: “Non importa da quanto tempo non ti vedi o non ti senti, certi rapporti basati su anni di vita in comune, di viaggi e chilometri macinati, rimangono forti“.

Anche Silvia Mezzanotte fa sentire la sua voce, facendo intendere di essere devastata dalla notizia.

Ma molti altri sono stati i cantanti ed i colleghi di Golzi che hanno voluto ricordarlo dedicandogli un pensiero, da Eros Ramazzotti a Gianluca Grignani, da Pupo a Raf.

Cosa ne pensi? Lascia un commento