Prison Break torna in tv: dal 2016 verrà trasmessa sul canale americano della Fox.

E’ ufficiale. Dopo mesi di indiscrezioni e supposizioni, arriva finalmente la conferma: Prison Break, serie tv di stampo americano, tornerà in tv il prossimo anno con una miniserie evento lunga 10 episodi.

La serie fu trasmessa a partire dal 2005 al 2009 negli Stati Uniti, ambientata inizialmente nel carcere di Fox River, Joliet (Illinois), Chicago e Washington ed, in seguito, in vari stati del territorio statunitense, in Messico e a Panama, per concludersi, poi, a Los Angeles.

L’idea originale alla base di Prison Break è data da un uomo, tale Michael Scofield, che decide di andare in prigione per aiutare il fratello Lincoln, escogitando una fuga.

Ad annunciare il ritorno in grande stile della serie televisiva sono stati i presidenti della FOX Gary Newman e Dana Walden in occasione dell’incontro del network con i giornalisti della Television Critics Association al TCA press tour estivo in corso a Beverly Hills.

Queste le loro parole che riaccendono l’entusiasmo di numerosi fans in giro per il mondo: “Torneranno entrambi i fratelli, interpretati da Wentworth Miller e Dominic Purcell. Parliamo di una sorta di sequel. Ritroviamo i personaggi diversi anni dopo il punto in cui li abbiamo lasciati nell’ultima stagione della serie.

Torneranno anche alcuni personaggi iconici. Non crediamo che l’ideatore e produttore esecutivo Paul Scheuring sappia ancora precisamente dove porterà l’intero arco narrativo, ma sicuramente affronterà alcune questioni aperte al termine della serie. 

La visione è in tutto e per tutto quella del creatore dello show. Lui farà alcune deviazioni rispetto al punto in cui ci eravamo fermati, ma sarà comunque molto soddisfacente vederlo. I fans saranno entusiasti di vedere questi personaggi di nuovo insieme”.

Il termine “deviazioni” si riferisce, in particolar modo, a Michael, il personaggio interpretato da Miller, sacrificatosi nell’ultimo atto della serie.

Walden, in tal senso, ha aggiunto questo: “Quello che Paul ha in mente ci è sembrata, nel mondo di Prison Break, una spiegazione molto logica e credibile del perché i nostri personaggi sono ancora vivi e a spasso”. 

Dopo Chicago Fire 4 e Chicago Pd, in America si portano sempre avanti con le serie tv e pensano alla nuova stagione di Prison Break, sei anni dopo l’ultimo episodio trasmesso. Aspettando il 2016 e, forse, chissà, la messa in onda successiva anche sulla tv italiana, a beneficio del pubblico nostrano.

Cosa ne pensi? Lascia un commento