Ristorante sotto sequestro a Roma.

Blitz della Direzione investigativa antimafia nella Capitale, che ha sequestrato in zona Pantheon un noto ristorante.

Si tratta del popolarissimo Il Barroccio, che ora risulta chiuso e serrato con i sigilli.

Sono state poste sotto sequestro preventivo, infatti, il 60% delle quote della società Barroccio 2015 S.r.l., insieme al suo intero patrimonio aziendale costituito dal ristorante, nella centralissima via dei Pastini, in zona Pantheon, per l’appunto, oltre alla somma di 70.000 euro circa, depositata su un conto corrente bancario.

Entrambi i beni sono riferibili e riconducibili ad un certo Salvatore Lania, un imprenditore calabrese di Seminara, in provincia di Reggio Calabria, ma da anni residente a Roma. Lo stesso uomo, peraltro, era già stato arrestato il 12 marzo scorso e gli erano già stati sequestrati due altri famosi ristoranti di sua proprietà: Il Faciolaro e La Rotonda, nella stessa via di Roma, nonché altri beni mobili ed immobili per un valore complessivo di 10 milioni di euro.

Il sequestro in questione, eseguito dagli investigatori della Dia di Roma, è il risultato delle attività di approfondimento e di ulteriori accertamenti ed indagini effettuati a carico dello stesso Salvatore Lania a seguito dell’operazione del marzo scorso. Il valore dei beni in sequestro ammonta a circa un milione di euro. Forti sospetti di infiltrazioni mafiose nel centro di Roma. La mafia si insidia sempre più nella città eterna. Da MafiaCapitale alla mafia nella Capitale il passo è breve.

Cosa ne pensi? Lascia un commento