Parla il medico di Lamberto sposini.

Il chirurgo di Lamberto Sposini, il conduttore popolare della Rai e anche l’anchor man per lungo tempo del Tg5, colpito da ictus il 29 aprile 2011 poco prima di andare in onda con la trasmissione “La vita in diretta”, ha finalmente svelato alla stampa quelle che sono le condizioni reali di salute del paziente e i riflessi della grave patologia che ha afflitto il proprio paziente.

Giulio Maira, questo è il nome del medico, è stato colui che ha salvato la vita di Sposini arrestando con un intervento la copiosa emorragia cerebrale. “Lamberto ha fatto grandi progressi – ha dichiarato il medico al settimanale GenteHa recuperato le funzioni del linguaggio, è sveglio, lucido, si muove con un bastone ma esce, legge i giornali, va al cinema, al ristorante”.

Una triste vicenda che ha portato il conduttore lontano dal proprio ambiente di lavoro e dalle luci della ribalta televisiva, e stando a quanto dichiarato dalla ex compagna di Lamberto, Sabina Donadio, qualche mese fa, Sposini non tornerà a fare televisione: “Certamente – ha confessato la ex compagna –  non tornerà a fare il giornalista, non tornerà a fare televisione. Io questo lo devo dire, devo essere sincera. Conoscendo la sua ritrosia, la sua timidezza, difficilmente posso immaginiate che si ripresenterà davanti alle telecamere. Lamberto ha sempre chiesto il massimo a se stesso e quindi non credo proprio che, date le sue condizioni, si ripresenterà. Un’emorragia cerebrale lascia dei segni, sarei una pazza a negarlo”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento