Adriano Galliani, l’amministratore delegato del Milan, ancora una volta è andato incontro ad un’altra disfatta di mercato.

Dopo i risultati fortemente deludenti del suo Milan negli ultimi anni, incapace di raggiungere da due anni nemmeno lo straccio di un piazzamento in Europa League, si è fatto beffare per due volte mancando i due obiettivi di mercato principali del Milan.

Una sconfitta bruciante è stata quella relativa al talento francese Kondogbia, che dopo aver raggiunto l’accordo col Milan, ha ceduto alle lusinghe dei rivali dell’Inter firmando il contratto a Montecarlo poche ore dopo essersi promesso a Galliani. Anche Jackson Martinez, obiettivo sbandierato dall’a.d. del Milan, che aveva diffuso la notizia di un imminente approdo del giocatore al Milan, è stato contrattualizzato qualche ora fa dall’Atletico Madrid dopo aver raggiunto l’accordo col Milan.

Per Galliani da tempo le batoste di mercato sono una regola che non ammette eccezioni. Famosa anche la scelta di mercato che portò a liberare a parametro zero, Andrea Pirlo, ritenuto da Galliani ormai un giocatore pressochè finito, regalandolo alla Juventus.

Pirlo alla Juventus ha vinto scudetti a iosa, risultando ancora un elemento capace di risultare determinante per la formazione bianconera nonostante l’età non più verde. Per l’a.d Galliani, sono lontani i tempi dei grandi successi in Champions League e in campionato. Oggi nessuno sembra più dargli retta. Forse è venuto il momento di avviarsi verso una meritata pensione, per evitare ulteriori delusioni ai tifosi rossoneri.

Cosa ne pensi? Lascia un commento