Nei telefilm le storie d’amore sono all’ordine del giorno, così come nella vita. Grey’s Anatomy non fa eccezione, ma stavolta si parla di vita vissuta. Nulla di girato o preparato a tavolino. L’addio dell’attore Patrick Dempsey ha lasciato di stucco i fans e fa ancora discutere. Retroscena piccanti all’orizzonte. Secondo quanto riportato dalla rivista In Touch, infatti, l’attore non avrebbe lasciato lo show di sua spontanea volontà, ma sarebbe stato licenziato per aver tradito l’ex moglie, Jillian Fink, sul set.

Una tresca che sarebbe, poi, stata scoperta da Ellen Pompeo, intima amica della make-up artist della Avon. Fatto sta che quest’ultima non ci ha pensato due volte a spifferare tutto. Nessuna delle parti commenta la notizia, che è stata rimossa prontamente dal sito della rivista citata in precedenza, ma ripresa da altri organi di stampa. Questo il contenuto dell’articolo: Dempsey aveva una relazione clandestina con una donna che lavora alla produzione. Ellen lo ha scoperto e si arrabbiata moltissimo. Ovviamente è andata subito a dirlo a Jillian”. 

La notizia sarebbe arrivata anche all’orecchio della regista di Grey’s Anatomy Shonda Rhimes, che avrebbe quindi deciso di far morire Derek Shepherd, il personaggio interpretato dall’attore, per allontanarlo definitivamente dallo show e soprattutto dal set. Il web si è subito scatenato alla ricerca della verità. La star aveva, tra l’altro, un contratto che lo blindava fino alla 12ma stagione e fino alla fine del 2015.

Non vanno dimenticate, inoltre, le dichiarazioni dello stesso attore, che, poco prima di abbandonare la serie, in un’intervista aveva ammesso che il suo impegno nel medical drama aveva contribuito a far naufragare il suo secondo matrimonio, tramontato dopo 16 anni e tre figli a carico. Le serie televisive, prima o poi, finiscono. La vita continua.

 

Cosa ne pensi? Lascia un commento