Peter Mangs, 43enne, svedese, pluriomicida ha rivelato in una propria autobiografia, di avere seriamente pensato di uccidere il noto calciatore svedese Zlatan Ibrahimovic, ex fuoriclasse di Juventus, Inter e Milan e attualmente militante nel Psg.

L’episodio sarebbe accaduto quando Mangs, un giorno, aveva incrociato per le strade di una cittadina svedese la Ferrari dell’attaccante parcheggiata abusivamente. Un comportamento ritenuto dal killer svedere “un tipico atteggiamento balcanico” .

L’uomo sarebbe tornato a casa con l’intento di agguantare la propria pistola per fare fuori Ibrahimovic ma per fortuna, una volta tornato sul luogo del parcheggio abusivo, il giocatore era già salito sulla propria auto lussuosa e sgommato via, salvandosi inconsapevolmente la vita.

“Ho pensato che ci sarebbe stato parecchio rumore sui media se gli avessi sparato” ha scritto Mangs, nella propria delirante biografia. “Spesso ho progettato di sparare in maniera incontrollabile verso grandi gruppi di persone, ma l’ho trovata una cosa troppo brutale”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento