Una ricerca pubblicata sul Journal of experimental social Psychology ha sfatato il mito secondo il quale il pensiero positivo sarebbe un ottimo viatico per raggiungere il successo.

Secondo tale ricerca immaginare il successo per cercare di sviluppare una sorta di “pensiero positivo” genererebbe effetti completamente opposti.

Quattro esperimenti condotti da rinomati psicologi avrebbero infatti dimostrato come una fantasia positiva di successo frenerebbe l’energia e l’ambizione, due elementi necessari per dare la caccia verso una reale affermazione nella vita.
Il “pensiero positivo” ingannerebbe il nostro cervello sottraendo energie per arrivare all’obiettivo, donando un effetto apparentemente benefico di “rilassamento”. Un modo per ottenere la stessa sensazione che può percepire chi ha raggiunto l’obiettivo senza averlo comunque ancora ottenuto, generando una sorta di effetto per il quale “scivoliamo nelle nostre scarpe comode”.

L’effetto benefico del pensiero positivo abbassa la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca diminuisce, tutto va bene nel mondo pieno di cose positive prodotto dalla nostra mente. La conseguenza di ciò è che pensare positivo aiuta a perdere!

Cosa ne pensi? Lascia un commento