La malaria miete molte vittime nel mondo, in particolare nei Paesi più malfamati e sottosviluppati.

Una piaga che deve essere contrastata, affiché ogni anno non si contino più vittime. Secondo uno studio francese, pubblicato sulla rivista Plos Pathogens e condotto da un gruppo di studiosi dell’Istituto Cochin di Parigi, dell’Iserm e del CNRS, un valido aiuto per contrastare la malaria potrebbe essere il Viagra.

La ricerca, infatti, farebbe emergere un dato importante: alcune molecole presenti nella pillola blu, adoperata dagli uomini per ottenere prestazioni sessuali più durature e soddisfacenti in tarda età e non solo, sarebbero capaci di bloccare il ciclo di sviluppo del parassita Plasmodium Falciparum, che provoca, per l’appunto, l’insorgere della malaria.

I ricercatori francesi, dopo aver effettuato diversi test, hanno rivelato che il Viagra va a rafforzare la rigidità dei globuli rossi e, in questo senso, capace di evirare la trasmissione del parassito, che si sposta grazie alla zanzara anofele.

Una scoperta molto importante, dunque, che vede il Viagra come possibile farmaco in grado di bloccare la trasmissione di questa malattia virale nei vari soggetti che compongono un’intera popolazione.

 

Cosa ne pensi? Lascia un commento