Per ricongiungersi alla mamma in Spagna un piccolo bambino di origini sub-sahariane di soli 8 anni è stato rinchiuso dentro una valigia.

La tragica scoperta è stata effettuata dai doganieri di Ceuta, cittadina spagnola, che attraverso i controlli di rito hanno passato la valigia ai raggi x notando subito il corpo raggomitolato di un bambino.

L’idea di rinchiudere il malcapitato bambino sarebbe da attribuire ad una giovane marocchina di 19 anni, subito arrestata dalla Guardia Civil locale, intenta ad eludere i controlli di frontiera per condurre il bambino presso i genitori che ne attendevano l’arrivo in Spagna.

Il bambino è attualmente in stato di affidamento ai servizi sociali mentre le autorità locali stanno provvedendo ad eseguire gli ordini di arresto e ad effettuare le indagini per approfondire i contorni dell’assurda vicenda.

Cosa ne pensi? Lascia un commento