Un Rocco Siffredi in vena di grandi confessioni quello che ha preso parte alla trasmissione Grand Hotel di Chiambretti, in onda su Italia uno.

Il faccia a faccia con il bizzarro presentatore è stata una dissertazione a tutto campo sulle vicende professionali del pornodivo reduce dall’Isola dei Famosi e sul suo addio al cinema a luci rosse: “Sono in pensione per quanto riguarda il lavoro ma a mia moglie è da mo che gliel’ho dato”.

L’intervista è proseguita disquisendo sulle preferenze di Rocco Siffredi in fatto di donne vip. “Barbara D’Urso ? Una super donna, una grande milf… Oggi vanno di moda solo le milf, donne che ti fanno divertire, ma che non hanno più l’inibizione sessuale di una volta” mentre su Luciana Littizzetto ha dichiarato di  apprezzarne la determinazione e il carisma: “Se l’affronti un po’ troppo la destabilizzi. A me è successo di incontrarla e non le sono piaciuto molto. A letto con lei? Per un film sì, sono un professionista e riesco a farlo con qualsiasi donna”.

Rocco Siffredi ha poi citato Totti e Cassano come uomini caratterialmente portati per recitare il ruolo di pornodivo nei film hot, mentre avrebbe espresso dubbi su Buffon e Balotelli. Poi ha rivelato a Chiambretti un curioso segreto familiare: “Se non avessi fatto il pornostar avrei fatto il prete come voleva mia madre. Ho fatto il chierichetto per tutta l’adolescenza. Il mio sogno sarebbe stato pilotare gli elicotteri o fare il pugile, ma ho problemi agli occhi… Mi sono tolto la vista da ragazzino per eccessiva masturbazione”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento