Chili in più? Colpa della solitudine. Non avere una persona accanto o amici che allietano le nostre ore può provocare un aumento di peso. È quanto emerge da una ricerca condotta dagli psicologi della Ohio State Uiveristity.

Sentirsi isolate, dunque, fa mettere chili in eccesso, in quanto, non avere molte amicizie o una persona stabile accanto rende meno soddisfacenti i pasti che si assumono e, pertanto, il senso di fame si fa sentire di più. Secondo gli psicologi che si sono dedicati a questo studio, pubblicato sula rivista Hormones and Behaviour: l’aumento di peso può dipendere dal fatto che una fame in eccesso è un modo del nostro organismo per comunicarci che necessitiamo compagnia, anche in relazione al fatto che pranzare o cenare è un atto conviviale e sociale.

Per condurre questo studio, i ricercatori hanno coinvolto 42 donne sottoposte a digiuno per tutta la notte, per poi dar loro una ricca colazione. Il livello di fame è stato valutato misurando i livelli di grelina l’ormone della fame e alle partecipanti allo studio è stato chiesto anche di rispondere a un questionario sulla solitudine, chiedendo quanto si sentissero sole e quanto gli altri le percepissero tali.

I livelli di grelina sono diminuiti dopo aver mangiato, per poi aumentare di nuovo: tuttavia, l’aumento era più veloce nelle donne sole, che accusavano più fame, anche se si cibavano con una colazione abbondante. Il rapporto tra forte fame e solitudine, infine, era più incisivo nelle donne magre, rispetto a quelle in sovrappeso.

Cosa ne pensi? Lascia un commento