Era stanca delle responsabilità che il suo lavoro di giornalista le arrecava, pertanto Noelle Hancock, 35 anni, ha deciso di cambiare totalmente la sua esistenza, trasferendosi ai Caraibi e vivere, finalmnete, una vita più pacata.

Una volta giunta a destinazione, la ragazza si è svestita degli abiti di giornalista, per indossare quelli di una simpatica gelataia. La donna lavorava a New York e percepiva un reddito annuale di 95 mila dollari: Noelle ha raccontato la sua storia alla rivista Cosmopolitan. Laureata alla Università di Yale, molto prestigiosa in America, la 35enne si sentiva  “isolata e schiacciata” dalla sua vita nella Grande Mela.

Come lei stessa sottolinea, “New York è una città competitiva, devi passare la maggior parte del tuo tempo a lavorare per permetterti di viverci, e il lato negativo di vivere in mezzo a così tante persone ambiziose è che loro sono spesso super impegnate. Alle volte non vedevo i miei amici più cari per mesi. Tentare di trovare il tempo di incontrare un amico per un drink era più difficile che essere ammessi al college“.

Per smorzare lo stress e vivere una vita migliore e più tranquilla era cercare un posto che potesse donarle serenità: “Mi sembrava di passare la mia vita a fissare schermi: pc portatile, telefono cellulare, iPad – che diamine, persino i taxi e gli ascensori avevano televisori al loro interno. Mi sentivo stressata, non ispirata, e disconnessa”. La vita ai Caraibi, dunque, era un’alternativa da attuare nel breve tempo possibile: “Sono le esperienze – specialmente le nuove esperienze – a rendere felici, non le cose materiali. Sono incredibilmente fortunata, ma bisogna essere anche disposti a cambiare la propria vita completamente e lasciare dietro a sé tutto ciò che ci è familiare”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento