Il calcio violento scrive nuovi capitoli di idiozia. Questa volta il teatro degli episodi poco edificanti è lo stadio “Filadelfia” che ospita il derby della Mole tra Torino e Juventus. Alcuni tifosi granata hanno pensato bene di bersagliare il pullman degli odiati cugini bianconeri, con calci e pugni. Nella circostanza sono stati esplosi anche due petardi dai tifosi che, sbarrando la strada al mezzo che trasportava i giocatori juventini all’interno dello Stadio, hanno seminato lo scompiglio all’ingresso della struttura.

Un sasso avrebbe anche mandato in frantumi un vetro del pullman. Come se non bastasse, in queste ore le cronache locali riferiscono di scontri avvenuti in città tra opposte tifoserie che hanno contribuito a creare un clima teso nel pre gara della partitissima della 32.a giornata di serie A. Un lancio di bombe carta avrebbe anche causato il ferimento di 9 persone.

Dura la reazione agli incresciosi fatti avvenuti all’ingresso del pullman juventino, da parte del direttore sportivo Beppe Marotta, che ai microfoni di Sky ha criticato l’atteggiamento aggressivo e poco consone ai principi dello sport da parte di alcuni “editorialisti” che avrebbero contribuito ad esacerbare gli animi tra le due tifoserie. Nel mirino un articolo di Gianpaolo Ormezzano, noto editorialista di fede granata,che avrebbe apostrofato come “ladri” gli Juventini per presunti favori arbitrali ricevuti in passato.

Per la cronaca il derby è stato vinto dal Torino per 2-1. Derby che dopo vent’anni la squadra granata torna a vincere in un match agonisticamente valido, dov’è prevalsa correttezza e lealtà in campo. A segno Darmian e Quagliarella che rimontano il vantaggio iniziale dei bianconeri firmato da Pirlo.

 

Cosa ne pensi? Lascia un commento