“Cari telespettatori, abbiamo ricevuto una segnalazione che può mettere in discussione il rapporto di fiducia con la redazione pugliese di Mingo e Fabio. Da subito sono sospesi da inviati. Quando tutto sarà chiaro vi faremo sapere. Qui siamo a Striscia, mica a MasterChef“.

Laconico quanto lapidario l’editoriale del Gabibbo andato in onda ieri sera nella puntata di Striscia. Gli artisti e inviati pugliesi Mingo e Fabio sono, dunque, ufficialmente sospesi dal programma.

Alla base presunte segnalazioni compromettenti ricevute sul loro conto. Mingo De Pasquale, attore barese che compone il popolare tandem insieme a Fabio De Nunzio, non ha voluto rilasciare dichiarazioni in merito.

Fin dal 1997 è stato inviato speciale del Tg di Antonio Ricci, combattendo il malaffare con inchieste o donando il celebre “provolone cult” (versione pugliese del tapiro) ai protagonisti di gaffe o di vicende che hanno colpito l’immaginario nazionale. Nelle prossime ore non sono esclusi contatti tra Ricci e Mingo, proprio per avere chiarimenti sull’entità degli addebiti agli inviati baresi. Vedremo se Striscia tornerà sui suoi passi oppure ognuno andrà avanti per la propria strada.

Cosa ne pensi? Lascia un commento