Bobby Brown può tirare un grosso sospiro di sollievo. Il cantante, ex marito, tra l’altro, della celebre collega Whitney Houston, ha sorpreso tutti durante un concerto a Dallas, nel corso del quale ha proferito queste parole al suo pubblico: “Posso dire che Bobbi Kristina è sveglia. Mi sta guardando”.

Parole che riconciliano con la vita. La figlia degli ex coniugi, infatti, Bobbi Kristina Brown, era in coma dallo scorso 31 gennaio, quando fu ritrovata priva di sensi all’interno della vasca da bagno della sua abitazione. Ora quel coma lo ha superato definitivamente e non è più dipendente da un respiratore. Lo ha annunciato lo stesso padre, come riportato sopra.

Conferme arrivano anche dalla sorella dell’artista, Tina Brown, attraverso un messaggio su Facebook, che, di seguito, vi riproponiamo: “Così tanti messaggi, non posso rispondere a tutti ora. Ma sì, è sveglia e non ha più il respiratore. Dio è buono, grazie per le vostre preghiere. Ora ci vorrà del tempo, ma starà bene”. Whitney Houston ha conosciuto la morte, invece, in quell’11 febbraio 2012.

Circostanze piuttosto simili. Ricorrente la vasca da bagno, il luogo della tragedia. Le autorità stabilirono, nella fattispecie, che ella fosse affogata accidentalmente, ma i dubbi ed i misteri rimangono. Stavolta, però, l’epilogo è diverso. Chissà che da lassù la cara Whitney non ci abbia messo il suo zampino.

Cosa ne pensi? Lascia un commento