Pronta la reazione di Palazzo Chigi all’immane,ennesima tragedia accaduta nella notte di ieri sul canale di Sicilia, che ha provocato la morte di almeno 700 persone a causa del capovolgimento di un peschereggio che trasportava migranti dalla costa libica.

Il presidente del Consiglio ha convocato a Palazzo Chigi alle 17 i ministri degli Esteri Paolo Gentiloni, degli Interni Angelino Alfano, della Difesa Roberta Pinotti, delle infrastrutture Graziano Delrio e il sottosegretario ai Servizi Marco Minniti. Al termine della riunione il premier terrà una conferenza stampa.

Il premier dopo avere appreso della strage avvenuta poche ore prima aveva già esternato il proprio disappunto nel suo intervento tenuto al Teatro Stabile di Mantova dove era in corso l’apertura ufficiale della campagna elettorale del Pd.  “Nel Mediterraneo tutti i giorni c’è una strage, non si può restare insensibili davanti a cose del genere”.

Nel corso del vertice che si terrà nel pomeriggio verrà fatto il punto della situazione per dotare le strutture di accoglienza di mezzi idonei a fronteggiare l’emergenza umanitaria che nell’ultima settimana ha fatto registrare nelle nostre coste l’arrivo di 11 mila migranti.

Anche il Papa non ha voluto fare mancare il proprio cordoglio per la più grande tragedia del mare di sempre: “Sono uomini e donne come noi, fratelli nostri che cercano una vita migliore, affamati, perseguitati, feriti, sfruttati, vittime di guerre, cercano una vita migliore, cercavano la felicità, vi invito a pregare in silenzio prima e poi tutti insieme per questi fratelli e sorelle.”

Cosa ne pensi? Lascia un commento