Amelia-Jane Harris ha perso ben 114 chili in due anni. Un traguardo che tante persone in sovrappeso vorrebbero raggiungere, ma che però non ha portato felicità nella vita di questa giovane ragazza inglese, che vorrebbe ritornare come prima.

Da bambina Amelia è stata vittima di bullismo e tale situazione l’ha segnata fortemente durante il suo percorso di crescita. Il suo desiderio più grande era quello di dimagrire e di non sentirsi più “diversa” e di essere, finalmente, accettata dai suoi coetanei. Il suo corpo da sogno, però, è diventato il suo peggior incubo.

La ragazza, infatti, è affetta dal morbo di Crohn che le provoca dolori forti che non le permettono di mandar giù nemmeno un boccone di cibo. Come lei stessa ha sottolineato, in un’intervista al tabloid britannico, Metro, “Darei di tutto per tornare al peso di un tempo. Anche se stavo male ed ero presa di mira dai bulli, non provavo il dolore che sento oggi“.

La ragazza desidera di nuovo le forme di un tempo e le piacerebbe tanto avere una silhouette da donna curvy. La perdita di peso, però, è dipesa proprio dall morbo di Crohn, una malattia infiammatoria cronica dell’intestino che può provocare dolori addominali, diarrea vomito o perdita di peso.

 

 

Cosa ne pensi? Lascia un commento