Antonio Razzi colpisce ancora. Il senatore di Forza Italia ne ha combinata un’altra delle sue. La gaffe, stavolta, viaggia via Twitter. “Buona Pascuetta” è il tweet che ha lanciato ieri mattina, attraverso la sua pagina ufficiale, per augurare una buona giornata ai suoi followers.

Intento apprezzabile ed onorevole, se non ci fosse il solito strafalcione linguistico che ormai ne contraddistingue il personaggio. Crozza docet. Ci ha costruito intere scalette. Il messaggio è diventato subito virale nel giro di poche ore. L’ennesima perla di Razzi non poteva passare, d’altronde, inosservata. Il popolo della Rete non perdona nulla, mediaticamente parlando. E’ cinico e spietato. Fioccano le reazioni irriverenti e più fantasiose.

Ironia e sarcasmo la fanno da padrone. Di seguito vi riproponiamo una selezione di messaggi di risposta al tweet incriminato. Questi i più ricorrenti, a metà strada tra la derisione e l’amarezza di fondo: “Ha squola come andava senatore?” “Crazie”. “Senatò alla Cepu fanno gli sconti… comunque buon Lunetì dell’Ancelo“, “Il migliore in assoluto”. “Hai vinto”. “Che amarezza“. La lingua batte dove Razzi vuole.

Cosa ne pensi? Lascia un commento