Le casas particulares cubane sono le abitazioni preferite da chi vuole fare una vacanza a Cuba, ecco perché il celebre portale delle case in affitto Airbnb sta cercando di mettere direttamente in rete le casas particulares facilitando le prenotazioni delle case private di cuba direttamente sul web o dallo stesso smartphone.

Airbnb ha già inviato un gruppo di esperti per cercare di sviluppare il business delle cases particulares direttamente  a Cuba, un business che rappresenta uno degli effetti dell’apertura storica degli Stati Uniti verso Cuba, il paese di Fidel Castro, apertura che nasce anche dal forte incoraggiamento del governo cubano verso la diffusione del turismo nel territorio.

Così come si evince dalle stesse parole di Ap Kay Kuehne, direttore della regione per Airbnb: “Stiamo entrando in un sistema di micro-imprese cubane, in cui gli host -coloro che affittano casa – fanno da decenni quello che noi abbiamo iniziato a fare solo sette anni fa”.

Sicuramente entrare nella lista del portale Airbnb permette ai cubani di utilizzare un canale importante per lo sviluppo dl turismo nel territorio, con evidenti ricadute di pubblicità, visto che solo Airbnb è riuscito a tracciare almeno il 70% delle richieste solamente da quando il presidente Obama ha annunciato la sua volontà di avvicinarsi al territorio cubano, e di conseguenza a Raul Castro.

Cosa ne pensi? Lascia un commento