Ha 15 mesi è stato già sottoposto a quattro interventi chirurgici a cuore aperto. Il piccolo Jack, però, è tenace, forte e pare aggrapparsi tenacemente alla vita.

Nonostante la sua giovanisima età, Jack Stevens, un bambino inglese di 15 mesi, ha qualità da vendere, perché resiste ai dolori che la vita gli ha riservato, sin dai primi mesi della sua fragile ma forte esistenza. Il piccolo è nato, infatti, con una malformazione cardiaca che lo ha forzatoa  sottoporsi a nove operazioni molto rischiose, di cui quattro effettuate a cuore aperto.

Il piccino si aggrappa alla vita, meglio di come potrebbe fare un adulto. I medici, sin da subitom, hanno mostrato il proprio pessimismo riguardo alle condizioni del cuore di Jack. In un primo momento, infatti, i dottori lo ritenevano spacciato, dandogli solo pochi mesi di vita. Come afferma il padre Chris Stevens, il bambino ce l’ha fatta, nonostante la grave malformazione al cuore e che “Adesso sta molto meglio. Sapevamo della sua malformazione prima della sua nascita e ha trascorso i primi cinque mesi della sua vita in ospedale. Il primo intervento chirurgico a cuore aperto lo ha avuto quando aveva soltanto una settimana di vita: è stato davvero difficile per lui, e anche per noi. Lo guardavo disteso nel suo lettino, nell’ospedale, sempre immobile, per così tanto tempo, circondato da macchne e tubi di ogni tipo. Ma sapevamo che avrebbe combattuto per salvarsi: lui è un vero combattente”. 

Jack dovrà combattere per tutta la sua vita, nonostante le sue condizioni di salute siano migliorate. A ribadirlo, sempre il padre che, in merito, si esprime così: “Si tratta di una condizione permanente e, ad un certo punto della sua vita avrà certamente bisogno di un trapianto di cuore. I medici però ancora non sanno dirci quando. Speriamo il più tardi possibile“.

Cosa ne pensi? Lascia un commento