Il binomio bella ragazza-produttore cinematografico colpisce ancora. Una proposta di lavoro nel mondo del cinema in cambio di determinate prestazioni da eseguire. Chi vuol capire, capisca. Stavolta la vittima è una ragazza di 22 anni.

Ambra Battilana, modella italiana, nonché ex miss Piemonte e testimone chiave dell’accusa nell’ambito del processo a Berlusconi Ruby 2 (avrebbe rifiutato di partecipare alle feste del Bunga Bunga, ndr) ha, infatti, denunciato un famoso produttore cinematografico americano. L’accusa è di molestie. Nella fattispecie, parliamo del 63enne Harvey Winstein, sposato e padre di cinque figli. I due avevano, lo scorso venerdì, un appuntamento nell’ufficio del produttore a Tribeca per discutere di eventuali proposte di lavoro. Ed è proprio lì che si sarebbe consumata la molestia.

Secondo quanto denunciato dalla ragazza, l’uomo, conosciuto per caso la scorsa settimana, avrebbe palpato i suoi seni, dopo averle chiesto se fossero veri, le avrebbe messo una mano sotto la gonna e chiesto, inoltre, di baciarlo. A questo punto, la modella si è prontamente rivolta alla polizia. Weinstein è stato interrogato e rilasciato. Secondo la stampa americana, l’uomo sostiene di essere stato, in qualche modo, ricattato dalla stessa donna. Intanto, l’accusa di molestia incombe. Altro che Shakespeare in Love o i documentari di Michael Moore.

Cosa ne pensi? Lascia un commento