Discriminare gli omosessuali è legge, almeno per lo stato dell’Indiana. Una notizia che fa storcere il naso a chi, come tanti, non demonizza l’amore tra due esponenti dello stesso genere.

Non tutti, però, la pensano allo stesso modo: tra questi, infatti, c’è il governatore dello stato americano, con capitale Indianapolis, il repubblicano Mike Pence, che ha firmato ciò che è stato definito “Religious Freedom Restoration Act”, un provvedimento che autorizzerà alle società o ai singoli soggetti denunciati per discriminazione di ad appellarsi al rispetto delle proprie convinzioni religiose. Si apre, dunque, un capitolo politico e sociale molto delicato per l’Indiana che, con questo atto, apre le porte ad una vera e propria campagna di discriminazione degli omosessuali.  

Per entrare nel pratico, può accadere che un uomo entri in un supermercato e non essere servito da un commesso solo per il fatto di essere gay. Lo stesso può verificarsi in società di servizi, agenzie immobiliari che si rifiutino di avere clienti omosessuali, proprio perché fedeli ai propri credi, che prevedono l’unione solo fra uomini e donne.

A Mike Pence è stato chiesto perché abbia firmato una legge del genere. Il repubblicano ha risposto in questo modo: “Ho firmato la legge perché difendo la libertà di religione di ogni cittadino di ogni fede, molte persone di fede sentono che la loro libertà religiosa è sotto attacco per l’azione del governo federale“. Queste le parole pronunciate dopo la cerimonia di firma della legge che il governatore ha voluto chiusa alla stampa.

Contro questa legge, si sono, sin da subito, attivati i gruppi per la difesa dei diritti dei gay e dei diritti civili e anche diverse associazioni commerciali e corporation che non appoggiano Pence. Il gruppo tecnologico Salesforse, mediante il proprio amministratore delegato Marc Benioff ha fatto sapere che la “cancellazione di tutti i programmi che richiedono ai nostri consumatori/dipendenti di viaggiare in Indiana“. Anche altre realtà si sono accodate a questa posizione che ha tutta l’intenzione di boicottare la legge firmata da Pence.

Cosa ne pensi? Lascia un commento