Dopo i Parioli, un altro caso di prostituzione minorile sconvolge la città di Roma. Una ragazza romena di 16 anni si prostituiva per strada da diverso tempo. Nella fattispecie è stata individuata nel quartiere Eur.

La ragazza era scomparsa dal suo paese di origine ed è stata rintracciata proprio lì dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo. Gli stessi che hanno arrestato, in tal senso, cinque persone, tra cui la madre ed il compagno della giovane, raggiunti in Romania dal mandato di arresto europeo e ritenute responsabili di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione minorile.

Le indagini sono state avviate grazie alla denuncia di scomparsa presentata da una zia della ragazza, residente in provincia di Bergamo, nel luglio 2014. I due, consapevoli dell’attività illecita perseguita, lucravano sulle stesse prestazioni della giovane e si facevano inviare parte del denaro guadagnato da ella. Identificati e denunciati all’autorità giudiziaria, inoltre, diversi clienti, tra cui spiccherebbero molti politici ed imprenditori. La minorenne, intanto, è stata affidata ad una struttura di prima accoglienza.

Cosa ne pensi? Lascia un commento