Ahmed Abdel Karim è un bambino di cinque anni, affetto dalla Sindrome di Down. A causa della sua malattia, la madre ha pensato di venderlo, perché non voleva più occuparsene.

Il piccolo vive in un campo profughi libanese: la sua è una storia caratterizzata da tante difficoltà. Lui e la sua famiglia, infatti, hanno abbandonato la Siria, paese in cui era nato e cresciuto, per fuggire agli orrori della guerra. E, dopo tutto questo patire, ha visto che la madre l’ha rifiutato, mettendolo in vendita, come se fosse un oggetto da disfarsi.

La madre biologica, dunque, ha venduto il figlio ad un altra famiglia: il bambino, però, non ha retto alla situazione ed è fuggito dalla madre adottiva che lo aveva praticamente comprato dalla famiglia di origine. La sua situazione si è ulteriormente complicata: Ahmed, infatti, ora è solo ed è rifiutato da tutte le persone che abitano il campo nel quale è rifugiato, dove ha bisogno di attenzioni e cure, poiché soffre spesso di febbre alta e di crisi epilettiche.

Diversi volontari, però, hanno deciso di aiutare il bambino, aprendo una pagina Facebook attraverso la quale intendono raccogliere fondi per garantire un’esistenza migliore ad Ahmed, affinché possa avere i soldi necessari per poter far fronte alla sua malattia e alle conseguenze fisiche che gli porta.

Cosa ne pensi? Lascia un commento