Die Hard. La serie cinematografica che ha reso celebre il mito di Bruce Willis. Cinico, spietato, allo stesso tempo umorista ed affascinante. E’ così che  l’attore americano si è costruito il proprio personaggio nel tempo. Il bad boy che tanto piace alle donne.

Un ruolo che gli calza a pennello anche nella vita privata. Con l’attrice Demi Moore, dalla quale ha avuto ben 3 figlie, ha formato, per anni, una delle coppie più sexy dello star system. Ebbene, nel giorno della festa del papà, egli compie la veneranda età di 60 anni. Un numero che non può spaventare, di certo, uno come lui. L’intenzione di fermarsi è ancora piuttosto lontana. Non si è stancato neanche di fare il padre: “Avere un figlio ti ringiovanisce dentro. Questa volta sono più presente, come padre. A questa età sento più la responsabilità”. 

In cantiere altri cinque film da girare prossimamente ed uno spettacolo teatrale previsto a Broadway nell’anno 2015. La collaborazione con Woody Allen la sfida più dura ed ardua: “In fondo mi piace farmi prendere a cazzotti. Sono quasi trent’anni che faccio a gara con i colleghi a chi si ammacca di più e si lamenta di meno. Il primo che fiata ha perso, è una femminuccia. Ormai ci metto più tempo a rialzarmi dopo le botte sul set, ma forse è solo perché me ne danno più”. La sua carriera è stata costellata di oltre 100 pellicole girate. Dopo il debutto in teatro, raggiunge l’apice del successo attraverso Trappola di Cristallo, datato 1988, primo action-movie della serie Die Hard. Nel suo curriculum celeberrimi film come Pulp Fiction, Il Sesto Senso, Armageddon, Attacco al Potere, ecc. La pensione può aspettare, per il momento. Die Hard.

 

Cosa ne pensi? Lascia un commento