Davide Vannoni principale imputato per il processo Stamina è al centro di un importante avvenimento, è stata accolta dal gup di Torino Giorgio Potito la richiesta di patteggiamento, sia di Davide Vannoni che di altri sei imputati.

La pena di Davide Vannoni è stata patteggiata a un anno e dieci mesi con la condizionale lo stesso procuratore Raffaello Guariniello ha subito commentato: «Dopo anni di indagini e discussioni questa sentenza ci insegna che la giustizia ce l’ha fatta e grazie alla giustizia vince anche la scienza».

Oltre alla revisione della pena di Vannoni sono stati accolti anche le pene degli altri sei imputati, il vice di Vannoni, un medico triestino Marino Andolina a un anno e nove mesi, Erica Molino, biologa, a un anno e sette mesi, Roberto Ferro condannato a un anno e otto mesi, Gianfranco Merizzo un anno e quattro mesi, Andrea Losana un anno e il neurologo, Leonardo Scarzella a un anno e sei mesi.

Il gup ha deciso di sospendere la condizionale della pena in virtù di una buona condotta processuale, per la presenza di incensuratezza ma soprattutto per la rinuncia degli stessi imputati a proseguire le terapie di Stamina foundation, gli imputati dovranno però pagare tutte le spese processuali.

Cosa ne pensi? Lascia un commento