Massimo Moratti ci crede. L’ex presidente dell’Inter, in possesso di una quota di minoranza del pacchetto societario, sembra essere l’unico, in casa nerazzurra, a nutrire sensazioni positive in vista del ritorno di Europa League contro il Wolfsburg.

Giovedì a San Siro c’è da ribaltare il 3-1 subìto nella gara di andata in terra tedesca. Impresa a dir poco ardua, considerando il valore ormai certificato dell’avversario (secondo in Bundesliga, ndr). E’, comunque, lo stesso Moratti a suonare la carica in tal senso e a spronare i giocatori che scenderanno in campo. Lo si evince dalle dichiarazioni odierne rese nel corso di un’intervista concessa al quotidiano La Gazzetta dello Sport.

Di seguito ve ne riproponiamo un estratto: “L’Inter può fare l’impresa giovedì, dobbiamo crederci e avere fiducia. L’effetto San Siro sarà un fattore importante. Contro il Cesena non abbiamo giocato bene nel primo tempo, nella ripresa invece sì, anche se servono meno paure in difesa e più sicurezza. Col Wolfsburg, che non mi è parso imbattibile, i ragazzi potranno segnare diversi gol. La chiave, però, è non prenderne più di uno; in attacco la squadra dovrà aggrapparsi a gente come Palacio e Icardi, sebbene Shaqiri sia fortissimo e anche Guarin sia uno che può cambiare le carte in tavola. Non voglio vedere giocatori impauriti. Io ci credo. Bisogna farlo, altrimenti non si entra nemmeno in campo”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento