Polemiche al Franchi. Il pari tra Fiorentina e Roma nell’andata dell’ottavo di finale di Europa League sta un po’ stretto ai viola. 1-1 e si riparte dall’Olimpico settimana prossima. Questo, almeno, il pensiero dell’allenatore dei toscani, Vincenzo Montella, a cui non è andata giù la direzione di gara dello spagnolo Lahoz. Gli episodi incriminati, nello specifico, riguardano il rigore fischiato ai giallorossi per atterramento in area di Iturbe ed un presunto fallo di Keita nell’azione del gol del pareggio.

Montella è visibilmente amareggiato in tal senso e lo testimoniano le sue parole a fine partita. Di seguito ve le riproponiamo: “Peccato non essere riusciti a vincere, ma all’Olimpico sarà ancora tutto aperto. Il rammarico è non aver segnato più gol nei primi 35′ quando potevamo chiudere la partita. Dopo l’uscita di Pizarro abbiamo tenuto meno la palla. Loro hanno avuto un paio di occasioni e ne hanno approfittato, non è facile contro squadre così forti. Arbitraggio? Lasciamo stare, ci sarebbe qualcosa da dire ma non voglio fare polemiche, dico solo che mi tengo stretto gli arbitri italianiCi lamentiamo dei nostri arbitri, ma vediamo che in Europa sbagliano ancora di più. Teniamoci stretti i nostri arbitri. Io non commento mai gli episodi, ma mi mi tengo sempre i miei arbitri. Dispiace aver subito gol in casa, ci sono situazioni da rivedere. Se fossimo stati più cinici potevamo segnare di più. Accettiamo il pari, ma dispiace.
Da registrare, in tal senso, anche le dichiarazioni del patron della Fiorentina, Andrea Della Valle: “Abbiamo creato, potevamo chiuderla nel primo tempo. Arbitri? Questo era uno dei migliori in Spagna, qualcosa da rivedere c’è. I nostri arbitri sono all’altezza in Europa, stasera c’è qualcosa da rivedere. Neto ha parato un rigore ad un suo amico, Ljajic. Si sono sfidati. Stasera ha dimostrato il suo valore. Abbiamo perso un gran portiere, la storia la sapete. Adesso ci aspetta un ciclo di ferro. Siamo sui tre fronti. Andiamo a Roma a giocarcela alla pari. Ora abbiamo 10 giorni di fuoco. Testa bassa e pensiamo al Milan. Ci meritiamo tutti di andare avanti in Europa. Gomez al ritorno? Dobbiamo sentire i dottori, non sarà facile. Lui ci proverà, vorrebbe rientrare prima della sosta. Vedremo”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento