Dopo diversi giorni di assoluto silenzio ritornano le minacce con un nuovo audio –messaggio uno dei più stretti consiglieri del califfo si rifà vivo, Abu Mohammad al-Adnani: “ Faremo esplodere la Casa Bianca, il Big Ben e la Torre Eiffel” il video è stato scovato direttamente da Site Intelligence Group, sito che cerca di monitorare tutti i social media e le attività online dei gruppi jihadisti.

Il messaggio oltre alle solite minacce Isis è inviato per cercare di confermare agli occhi del mondo la possibile alleanza col gruppo nigeriano di Boko Haram, che a inizio del mese di marzo aveva dichiarato la volontà di confermare un’alleanza con il Califfato, informazione che però non risulta ancora essere confermata.

Uno degli obiettivi principali del nuovo audio – messaggio è smentire le notizie di un possibile arresto dell’Isis, soprattutto in Iraq dove la controffensiva delle truppe è realmente vicina alla conquista di Tikrit.

Così come nel precedente messaggio inviato il 26 gennaio quando il portavoce dell’Isis ha lanciato un appello a tutti “i lupi solitari” affinchè possano entrare in azione, anche nell’ultimo messaggio sono aperte le minacce contro il mondo occidentale da Parigi a Londra e anche Washington, oltre che minacce agli ebrei e cristiani del mondo.

Cosa ne pensi? Lascia un commento