Ha ucciso tre dei suoi figli disabili ed è stata arrestata, ma liberata solo dopo tre mesi di detenzione. Questa è la storia di Tania Clarence, madre di due gemelli, Max e Ben e di Olivia.

La donna ha tolto la vita ai tre bambini, soffocandoli nella casa dove vivevano, a sud di Londra. Il padre dei bambini, al momento dell’omicidio, non era in casa, ma era in Sud Africa per un viaggio di lavoro. La madre britannica è stata arrestata per i tre infaticidi commessi, ma è stata giudicata incapace di intendere e di volere. Per questi motivi, alla donna sono stati concessi gli arresti presso un ospedale psichiatrico.
A tre mesi dalla inquientante vicenda, il comportamento della donna è stato ricondotto allo stress subìto durante tutto il periodo in cui ha accudito i figli, con gravi problemi di salute.

 

Cosa ne pensi? Lascia un commento