È stata dichiarata morta 36 volte in un solo anno. Una storia incredile, che viene dall’Inghilterra, e che riguarda la particolare vita di Sarah Brautigram, una ragazza di 21 anni che soffre di una sindrome cardiaca singolare.

La malattia di cui è affetta le fa smettere di battere il cuore per alcuni minuti: per questo motivo, i medici l’hanno dichiarata morta più volte, per poi vederla riprendersi. La giovane non conduce più una vita normale, poiché la tachicardia posturale ortostatica determina un’accelerazione anomala dei battiti cardiaci e un consegutivo crollo della pressione.

La malattia è sopraggiunta quattro anni fa e da allora Sarah ha rinunciato alla sua carriera di canoista e al suo sogno di entrare nell’esercito. A causa della sua vita sedentaria, dovuta alla sindrome, è ingrassata e non ha più il fisico di una volta. Come lei stessa ha dichiarato, “Ho preso peso perché non potevo muoverm. I medici mi hanno detto di non guidare la macchina. È stato come vedere tutta la mia vita allontanarsi da me. Ho perso molti amici da quando mi hanno diagnosticato questa malattia: tutti sembravano essere così impegnati con le proprie vite”. 

Sarah, dunqe, affronta la morte tutti i giorni. Una situazione che mette a dura prova la 21enne: “Di solito mi sento molto stanca e confusa e sento che sto per addormentarmi. Posso sentire tutto quello che viene detto intorno a me e ho la sensazione di urlare senza che dalla mia bocca esca un solo fiato“.

 

Cosa ne pensi? Lascia un commento