Zlatan Ibrahimovic è una roccia, in tutti i sensi. Un giocatore dalla classe sopraffina, nonostante la sua grossa mole, che abbiamo dolcemente apprezzato negli ultimi anni.

Genio e sregolatezza. Un mix destinato a durare ancora per tanti anni sui terreni di gioco. Malesseri e malumori eventuali sono, per ora, sopiti. Il suo arcinoto agente, Mino Raiola, autentico leader indiscusso nel campo dei procuratori, allontana i possibili propositi di ritiro da parte del suo assistito. Anzi, rilancia. I 34 anni incombono, ma Ibra potrebbe giocare ancora tanto. Parola di procuratore. Di seguito vi riproponiamo le dichiarazioni di Raiola in tal senso: “A Parigi lui è molto felice e sta cercando di fare il massimo per portare il PSG a vincere il più possibile. Quest’anno ha avuto qualche problema fisico, ma penso che, per com’è lui, possa giocare per altri otto anni, fino ai 42 o 43 anni. Per ora c’è un altro anno di contratto con il Psg. Con lui bisogna sempre valutare il futuro nel breve periodo. 

Ad Ibrahimovic piace Blanc, i due si rispettano molto. Il giorno in cui Zlatan si sentirà il numero 2 smetterà di giocare a calcio. Champions League? Si può vincere, basta trovare le giuste convergenze. Fra Ibrahimovic e Cavani è tutto ok, non c’è alcuna rottura. Ibrahimovic è un leader ed è riconosciuto come tale da tutti. Posso dire che nello spogliatoio del PSG c’è una bella atmosfera, contrariamente a quanto scritto in passato dai giornali”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento