I dolci prodotti da un pasticcere francese sono stati considerati razzisti contro le persone di colore. La particolare vicenda ha coinvolto il proprietario del negozio Aux délices de Grasse.

Sono nate una serie di polemiche per le creazioni dolci dell’uomo, che gestisce una pasticceria nel sud della Francia. Nella vetrina del negozio ci sono due statuette, che raffigurano due personaggi in sovrappeso, ricoperti di cioccolata scura, con il sesso ingrandito e con le labbra rosa.

Alcuni clienti hanno guardato le creazioni, senza esprimere giudizi, altri, invece, hanno mostrato il proprio disappunto, additando le statuette di cioccolato come oggetti che fungono da caricature per i neri. Il consiglio rappresentativo delle Associazioni Nere ha denunciato tali creazioni, affermando che esse non sono nient’altro che “caricature negriere, oscene e ingiuriose che traggono origine dalla vecchia tradizione coloniale“.

L’associazione ha chiesto il ritiro immediato di quei dolci, ma non solo: la stessa ha minacciato di sporgere denuncia verso il pasticcere per incitamento all’odio razziale. Il pasticcere, però, sembra non voler cedere agli avvertimenti ricevuti: “Non sono razzista, non più dei miei clienti. Quei dolci rimangono in vetrina”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento