Ai giorni nostri, la bellezza è tutto (o quasi). Gli appuntamenti dal chirurgo estetico sono sempre più frequenti, sia per gli uomini che per le donne. Dando uno sguardo alle novità in ambito beauty, è emerso un prodotto che potrebbe ridurre le rughe, semplicemente mangiandolo. Parliamo dell’Esthechoc, il particolare cioccolato che combatte le rughe, secondo quanto promesso dai ricercatori che l’hanno ideato.

Addio, dunque, a lifting e blefaroplastica? La risposta a questa domanda è ancora incerta, come potrete immaginare. Si sa, però, che quasi tutti farebbero carte false, pur di contrastare il naturale invecchiamento della pelle. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Cambridge ha realizzato una barretta a base di cioccolato che promette di agire sulla tonicità del viso, evitando alle persone che vogliono un volto più giovane e fresco di sottoporsi a interventi decisamente più invasivi.

 

esthechocpolifenoli

 

COME ESTECHOC COMBATTE LE RUGHE

Questa nuova tipologia di cioccolato anti-rughe sarà presentata al Global Food Summit di Londra: il suo aspetto richiama una classica tavoletta di cioccolato che, però, al suo interno, contiene antiossidanti e polifenoli, capaci di restituire la bellezza di un tempo. I ricercatori hanno creato questo “miracoloso” alimento, partendo da una base di cacao fondente puro al 70%, quindi già dotato di antiossidanti, ai quali è stata aggiunta una quantità  di polifenoli, in grado di garantire un apporto di antiossidanti simile a quello generato dall’assunzione di un salmone dell’Alaska di 300 grammi. Il tutto, però, è concentrato in 7.5 grammi di prodotto.

esthechoc-beauty-chocolate3-550x370

 

L’Esthechoc pare sia altamente funzionale per chi soffre di problemi di linea, poiché caratterizzato da un apporto calorico medio per ogni tavoletta stimato nella risibile misura di sole 39 calorie. L’efficacia di questo prodotto è stata rilevata e testata su un campione di 300 volontari, di età compresa tra i 50 e i 60 anni, sui quali è stato riscontrato un progressivo miglioramento dell’elasticità cutanea e un innalzamento nel tono della pelle.

Cosa ne pensi? Lascia un commento