Giochi a calcio e rischi di essere morso da un cane che si trova nelle vicinanze. Sembra irreale, ma è ciò che è successo in Brasile, precisamente in località Governador Valadares. Nel corso di una partita del campionato regionale di Minas Gerais, Joao Paulo, l’attaccante della squadra del Democrata, è stato letteralmente azzannato da un cane-poliziotto che si trovava nei pressi del campo di gioco.

Il cane, nella fattispecie un pastore tedesco, non ha esitato a puntare il braccio sinistro del povero malcapitato. Per fortuna nulla di grave. Dopo aver ricevuto tutte le cure del caso, il calciatore ha potuto tranquillamente riprendere la propria attività agonistica in campo. Necessario, comunque, il trasporto in ospedale a partita conclusa per farsi somministrare il vaccino anti-rabbia, in chiave precauzionale.

L’episodio potremmo ricondurlo all’anno 1983, quando, in un Roma-Juventus molto acceso, Sergio Brio, all’epoca difensore dei bianconeri, venne morso ad una gamba da un cane, mentre si apprestava ad uscire dal terreno di gioco. Come si suol dire: tutto il mondo è paese.

Cosa ne pensi? Lascia un commento