La Lanterna illumina Genova, capitale del calcio italiano per una sera. Il derby, in programma domani a Marassi, promette scintille e spettacolo. Mihajlovic, il tecnico della Sampdoria, spera che la luce della Lanterna sia irradiata solo in direzione blucerchiata. Il serbo ha espresso tutti i suoi buoni propositi e ha presentato la sfida nella conferenza stampa odierna. Queste le dichiarazioni rese: “Il derby è il momento giusto per uscire da questo momento e andare verso la luce, ma una Lanterna basta ad illuminare una squadra sola e spero che quella sia la Samp.

Penso che tutti noi saremmo voluti arrivare a questo derby con qualche punto in più in classifica. Così non è e ci dispiace. Nelle ultime quattro gare la vera Samp si è vista solo a tratti. Abbiamo preferito lasciare il passato alle spalle e concentrarci su questa amichevole che avremo domani. Abbiamo gli stessi punti del Genoa e questo ci deve dare uno stimolo in più a far bene. E’ come una finale e alla fine vedremo chi è il più forte. Domani voglio vedere undici marinai che guidano la nave nella tempesta.

 
Il Genoa è una buona squadra e sta meglio di noi, analizzando le ultime partite. E’ una squadra che ha gamba, che ci impegna sia fisicamente che tatticamente e con elementi che possono risolvere la partita come Perotti, un grande giocatore, o come Niang, che ha iniziato a dimostrare il suo reale valore. Sulla carta noi siamo più forti. Ma è anche vero che Eto’o e Muriel non sono ancora in condizioni ottimali. Altre squadre, però, si sono rinforzate e ora inizia un nuovo campionato. La squadra, a livello fisico e mentale, ha fatto prestazioni diverse rispetto all’inizio, ma ci sta. Penso che saremo più forti, ma dobbiamo avere tutti in condizioni ottimali”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento