E’ tempo di festeggiamenti in casa Icardi. Pardon, bisogna pazientare ancora qualche giorno. Giusto il tempo di arrivare al match di Europa League. Di fronte Celtic ed Inter. Una sfida dal sapore anglosassone, che rievoca vecchi fasti di un tempo. Sedicesimi di finale.

Strada lunga e tortuosa verso la conquista del trofeo continentale, ma gli uomini di Mancini intendono quanto meno provarci. Mauro, per tutti Maurito, Icardi cercherà di regalarsi un bel compleanno. 22 candeline ed un solo desiderio. L’atmosfera del Celtic Park non intimorisce affatto l’argentino. Queste le sue parole, rilasciate al quotidiano scozzese Daily Record: Il solo regalo che voglio è una vittoria col Celtic. Mi nutrirò del tifo degli avversari. Se credono di potermi intimorire, si sbagliano.Chiunque mi conosce sa che queste cose non mi preoccupano. E’ importante iniziare con un successo per essere nelle migliori condizioni in vista del ritorno. Ora non mi interessano le voci di mercato. Quello che conta è vincere insieme all’Inter. Sarei onorato di essere accostato a squadre come Manchester United, Chelsea, Liverpool, ma io sono già in un grande club, dove posso conquistare qualcosa di importante.

Mi piacerebbe tanto giocare la Champions. E’ il desiderio di ogni giocatore. Mi darebbe una spinta ulteriore per vestire la maglia della Nazionale argentina. Non abbiamo perso la speranza di qualificarci, ma dobbiamo essere realistici e dire che sarà difficile farlo attraverso il campionato. La strada più percorribile  è vincere l’Europa League per accedere direttamente in Champions. Il primo passo sarà affrontare il Celtic”.

Cosa ne pensi? Lascia un commento