Mostrava alle sue pazienti il punto G, facendo sesso con loro. Questa la pratica messa in atto da un ginecologo per poter far sesso con le donne che veniva a consulto nel suo studio.

Il fatto si è svolto nell’Ohio, negli Stati Uniti, dove l’uomo abusava delle sue pazienti. L’uomo, 48 anni e sposato con due figli, si chiama Kurt Froehlich ed è stato sospeso dall’esercizio della sua professione per le sue consultente spinte con le sue pazienti. L’Ordine dei Medici non ha avuto alcun dubbio e ha impedito al dottore di svolgere, ulteriormente, la sua attività professionale che, nel corso del tempo, ha perso, per l’appunto, il so tratto di professionalità.

Due sono stati gli episodi principali che sono venuti in auge e che hanno fatto perdere al ginecologo la possibilità di poter ancora lavorare in questo campo. Froehlich ha ammesso i suoi errori e le proprie responsabilità in merito ai fatti per cui è stato sospeso, giustificando, in linea di massima, il suo comportamento, affermando di esser stato sottoposto a uno stress talmente acuto dopo la morte della mamma, deceduta per un tumore, che ha perso il controllo di sé, valicando il confine professionale tra dottore e paziente.

Cosa ne pensi? Lascia un commento